Recensioni

mercoledì 15 novembre 2017

Rubrica: WWW Wednesday #27

Buonasera, miei cari lettori!^^
Ritorna l'appuntamento settimanale con una delle mie rubriche preferite. Adoro parlare delle mie letture e mi piace conoscere le vostre e scoprire nuovi, interessanti romanzi da aggiungere alla mia infinita wishlist. 
WWW Wednesday è una rubrica ideata dal blog Should Be Reading e riguarda le mie letture attuali, passate e future. Prevede che io risponda a tre domandine, ovvero:

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)
What do you think you'll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)

WHAT ARE YOU CURRENTLY READING?

Ho ripreso la lettura di Wonder Woman, di Leigh Bardugo, che il mese scorso avevo interrotto per via di altre letture più urgenti, ma procedo comunque a rilento perché sto finendo di leggere Neve Come Cenere, di Sara Raash, in previsione dell'imminente uscita del secondo volume. 


WHAT DID YOU RECENTLY READING?

La settimana scorsa ho finito di leggere Caraval, di Stephanie Garber, e potete trovare la mia recensione QUI. Una storia magica, affascinante e misteriosa che vi consiglio di non perdere. E poi ho finito da pochissimo La partita vincente, di Kristen Callihan, che mi aspettava da tempo e a cui mi ci sono dedicata per staccare un po' e cambiare genere. Devo dire che mi ha sorpresa, mi è piaciuto un sacco, decisamente uno dei new adult più belli letti quest'anno! E, infine, Al cuore... si comanda, di Lexie Nicholls, una commedia rosa molto carina e divertente, fatta fuori in una giornata.

WHAT DO YOU THINK YOU'LL READ NEXT?

Vorrei riuscire a leggere presto La battaglia delle tre corone, di Kendare Blake, che avevo intenzione di iniziare questa settimana, ma poi non ci sono riuscita. E, sicuramente, rileggerò The Midnight Sea, di Kat Ross, visto che l'8 Dicembre uscirà il seguito e mi sono resa conto di non averlo ancora recensito, nonostante lo abbia letto prima dell'estate (fustigatemi!)

******
Queste le mie letture presenti/passate e future.
Quali sono le vostre? ^_^

A presto!
xoxo

martedì 14 novembre 2017

Anteprima: "Rebel. La nuova alba" di Alwyn Hamilton

Miei cari lettori,
ormai manca solo un giorno all'uscita di Rebel. La nuova alba, il volume conclusivo della bellissima saga di Alwyn Hamilton, portata in Italia da Giunti. Una serie affascinante e sensuale, dalle atmosfere esotiche e suggestive. Ho letto e amato i precedenti due capitoli (di cui potete leggere le recensioni QUI e QUI) e non vedo l'ora di avere tra le mani anche quest'ultimo romanzo e conoscere le sorti di Amani e degli altri ribelli. Una storia ricca di avventura e suspense, assolutamente da non perdere!

Rebel. La nuova alba
di Alwyn Hamilton


Titolo originale: Hero at the Fall
Serie: Rebel of the Sands #3
Prezzo: 16,00 euro
Pagine: 384
Genere: high-fantasy, young adult
Editore: Giunti (collana Waves)
Data di pubblicazione: 15 Novembre 2017

Fuggendo dal suo sperduto paesino nel deserto, mai Amani avrebbe immaginato di unirsi a una ribellione e tanto meno di prenderne da sola il comando. Ma quando il sanguinario Sultano del Miraji imprigiona il Principe Ribelle nella mitica città di Eremot, non le rimane altra scelta. Armata solo della sua infallibile mira, della sua intelligenza e dei suoi poteri Demdji, Amani guida lo sparuto esercito dei ribelli in una missione attraverso le distese implacabili del deserto, per soccorrere i compagni. Ma quando vede proprio coloro che più ama mettere a repentaglio le proprie vite per affrontare Gul e soldati nemici, si chiede se davvero è lei la leader di cui hanno bisogno o se invece non li stia guidando tutti alla morte. Amore, vita, morte, queste le parole chiave delle scelte che la aspettano.

L'autrice
(fonte: https://rebelofthesandsitaliasite.wordpress.com) 

Nata a Toronto, ha passato la sua infanzia girovagando tra l’Europa e il Canada, fino a quando i suoi genitori hanno deciso di stabilirsi in Francia. Qui cresciuta in una piccola cittadina, pareva decisa a lanciarsi nel mondo musicale con la canzone di apertura della Bella e la Bestia, se non fosse stato per la sua mancanza di orecchio musicale. Nell’ultimo periodo francese ha lavorato come commessa in un negozio di libri, è qui che, per la prima volta, si è avvicinata ai romanzi young adult. Successivamente, ha lasciato la Francia per l’università di Cambridge dove ha studiato storia dell’arte al King’s college, e poi si è trasferita a Londra (dove attualmente vive) e ha lavorato per una casa d’aste. Fortunatamente, nel corso degli anni ha trovato la sua strada grazie alla lettura e alla scrittura e ha sviluppato un debole per il fantasy e le eroine mascherate. Ciò, l’ha portata ad avere la “cattiva abitudine” di acquistare più libri del dovuto per una persona che cambia casa molto spesso.
Ha una grande passione per i social media e potete seguirla qui:
Twitter
Tumblr

cover originale 
******
Anche voi state aspettando con ansia questa uscita?
In quanti avete già prenotato la copia in libreria? :P 


A presto!
xoxo

Segnalazione Made in Italy: "Come un dio immortale" di Maria Teresa Steri

Buongiorno, carissimi lettori! ^^
Oggi vi propongo un altro romanzo self, davvero molto intrigante. Si tratta di un thriller soprannaturale, dell'esordiente Maria Teresa Steri, già al suo terzo romanzo. La copertina è molto bella, la trama anche, quindi non esitate e provate a dare un'opportunità a questo misterioso e senz'altro appassionante romanzo.

Come un dio immortale
di Maria Teresa Steri


Prezzo eBook: 2,99 euro
Prezzo cartaceo: 15,00 euro
Pagine: 500 ca.
Genere: thriller soprannaturale
Editore: self publishing
Data di pubblicazione: 7 Novembre 2017


Aggredito in un parco cittadino, Flavio si risveglia nella baracca di una giovane senzatetto, Lyra. Dopo essersi presa cura di lui per tre giorni, la donna lo manda via in modo brusco. Tornato a casa, per Flavio nulla è più come prima. Il rapporto con la fidanzata va a rotoli, mentre crescono la passione e l'ossessione per la misteriosa Lyra. Indagando, Flavio apprende che a sei anni è scomparsa da casa senza lasciare tracce. Il suo caso però non è l’unico in città. Negli ultimi vent’anni, altre sei persone sono sparite nel nulla, e tutte erano collegate a un noto scrittore dell’occulto. Convinto che Lyra sia scappata da una setta, Flavio è deciso a liberarla dal suo oscuro passato. Ma quando scopre che dietro la sua storia si cela una verità del tutto diversa, comincia a capire di essere anche lui una pedina di un gioco più grande, iniziato cinquant’anni prima. Un gioco che si fa sempre più pericoloso e che lo costringerà a mettere in dubbio tutto ciò che sa della sua vita e della realtà che lo circonda.

L'autrice

Maria Teresa Steri è nata nel 1969 e cresciuta a Gaeta. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia si è trasferita a Roma, dove vive attualmente con il marito. Ha collaborato come giornalista pubblicista nella redazione di quotidiani e riviste per la scrittura di articoli, la revisione di testi e l’impaginazione.
Cura il blog Anima di carta (http://animadicarta.blogspot.it/) dedicato a chi ama scrivere e leggere. Si interessa di scrittura creativa e antroposofia. È un’appassionata di Alfred Hitchcock. I suoi autori di narrativa preferiti sono Ruth Rendell e Boileau-Narcejac.
Ha pubblicato nel 2009 il suo primo romanzo “I Custodi del Destino”, un thriller basato sull’idea della reincarnazione. Nel 2015 è uscito “Bagliori nel buio”, un noir con elementi sovrannaturali. “Come un dio immortale” è il suo terzo romanzo.

******

A presto!
xoxo

lunedì 13 novembre 2017

Pensieri di Dramanti: "Descendants of the Sun"

Buongiorno, carissimi lettori e buon lunedì! ^^
Eccoci ad un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ai drama <3 La scorsa settimana Alessia Litta ci ha deliziati con la recensione di Kill me, Heal me, un drama incredibile che spero abbiate avuto modo di recuperare, oggi invece Corinne Savarese ci parlerà di Descendants of the Sun, uno dei drama più belli e spettacolari di sempre (anche dei più visti in assoluto). Una storia ricca di suspense, di azione e di amore, che tra l'altro è stata galeotta per i due protagonisti, che si sono conosciuti e innamorati proprio su questo set. Se non avete ancora visto Descendants of the Sun non siete delle vere kdrama lovers, perciò vi consiglio di non perdere questo vero gioiello!

Descendants of the Sun


Episodi: 16
Anno: 2016
Cast principale: Song Joon Ki, Jin Goo, Song
Hye Kyo, Kim Jin Won
Genere: romance, comedy, medical drama
Network: KBS2
Paese d'origine: Sud Corea
Disponibile su: Viki


Song Joong Ki e Song Hye Kyo. Loro sono la coppia del momento. Il 31 ottobre scorso sono convolati a nozze facendo impazzire il web e tutto il fandom Kpop. La rete era praticamente invasa da immagini di loro due che si guardavano teneramente negli occhi. Immagini che, per chi come me ha visto Descendants of the sun, sono il vero coronamento di una storia che abbiamo shippato fin dalle prime scene del drama. Un drama che ho adorato e che è entrato di diritto sul mio podio. Le emozioni potenti che mi ha suscitato hanno forzato il mio cuore e ci hanno fatto casa dentro in maniera dirompente. Non è di quei drama che ti prende piano piano, tutt’altro. Fin da subito Yoo Si-jin (Song Joong-ki) e Seo Dae-young (Jin Goo), nomi in codice Big Boss e Wolf, mi hanno catturata con il loro cameratismo, il forte legame che li unisce fatto di fedeltà e onore e l’ironia con cui affrontano ogni sorta di situazione. I due, rispettivamente Capitano e sergente Maggiore dell’Unità di forze speciali della Korea del sud, si ritrovano a placcare e poi soccorrere un giovane borseggiatore che, a loro insaputa, nel mentre li deruba.
Raggiuntolo poi in ospedale per recuperare la refurtiva si imbattono nella dottoressa Kang Mo-yeon. Per Big Boss è colpo di fulmine e senza troppi giri di parole la invita a uscire. La vita è fugace, per uno come lui. Esiste l’oggi, e domani chi lo sa. Oggi è qui, domani in una missione suicida. Non può perdere tempo, deve cogliere le occasioni quando si presentano e una come la dottoressa Kang Mo Yeon non è decisamente un’occasione da perdere. Provano a uscire insieme qualche volta, ma non è facile per nessuno dei due. Lei chirurgo, soggetta a imprevisti e urgenze ospedaliere, lui sempre in bilico tra una missione e l’altra, e gli appuntamenti non superano mai la prima mezz’ora, lasciando la povera dottoressa con mille quesiti senza risposta. “Quando ci rivedremo?” “Dove stai andando?” “Sarai al sicuro?” ma soprattutto “Tornerai vivo?”
I loro mondi sono agli antipodi. Una, lotta per salvare vite, l’altro per salvarne alcune, deve ucciderne altre. Per la dottoressa Kang Yeon tutto questo diventa troppo e sceglie di chiudere la loro relazione. Passerà quasi un anno prima che si ritrovino in circostanze alquanto insperate.
Kang Yeon viene spedita insieme a un’équipe di medici del suo ospedale a prestare servizio a Urk, nei Balcani, dove Yoo Si Jin era in missione già da diversi mesi, a sua insaputa. Ritrovarlo lì, per lei, è un colpo. Nessuno dei due aveva mai dimenticato veramente l’altro e per quanta reticenza la dottoressa faccia, per quanta paura di soffrire abbia, non riesce proprio a resistere al fascino di Yoo Si Jin. La loro storia sarà travolta e stravolta da mille pericoli, tra disastri ambientali, traffici di diamanti, di armi, crisi diplomatiche e quarantene per malattie epidemiche. Entrambi rischieranno di morire più volte e il loro rapporto ne sarà a volte distrutto, a volte rafforzato. 
Le parole di un personaggio in particolare, per la dottoressa Kang Yeon, saranno un tormento:
Big boss… è intelligente, simpatico, misterioso... ma ha molti segreti. 
Sparirà di tanto in tanto, sarà difficile da contattare, 
e poi un giorno... puff, non farà più ritorno.” 
La paura continua che queste possano un giorno avverarsi la perseguitano e tengono altissimo il livello di angst. Del resto è comprensibile. Come si può vivere serenamente salutando il proprio uomo, sapendo a quali missioni va incontro? Missioni pericolose, segrete, dalle quali lo Stato stesso prenderebbe le distanze se qualcosa dovesse andare male. Per la dottoressa Kang questo è l’ostacolo più difficile da accettare e che mette continuamente in bilico la loro relazione. Del resto lei stessa è stata vittima innocente, rischiando la vita più volte, solo standogli accanto a Urk. 
Al loro fianco c’è un’altra coppia che ho amato moltissimo. Quella tra il Sergente Seo Dae Young (Jin Goo) e il Primo luogotenente Yoon Myeong-joo (Kim Ji-won). I due innamorati sono continuamente separati dal padre di Yooun Myeong, il generale Yoon Gil-joon (Kang Shin) che non vede in Seo Dae Young un compagno all’altezza della figlia e soprattutto non vuole che questa si ritrovi a soffrire per un uomo il cui futuro è costantemente incerto e in pericolo di vita. Seo Young cerca di guadagnarsi il rispetto del generale seguendo ogni suo ordine, per quanto sbagliato, ma la loro storia ne risentirà e il loro amore sarà molto travagliato.
Ho trovato tutto perfetto, in questo drama: la scenografia spettacolare, le ambientazioni indimenticabili, la fotografia favolosa. Con una OST meravigliosa, parole che arrivano dritto al cuore con le scene giuste al momento giusto, questo drama porta dei messaggi forti, tra i quali l’onore di un soldato, il suo coraggio, il non aver paura di morire per la propria nazione servendola e servendo i suoi cittadini, con la mano sul cuore, certo che sia la cosa giusta da fare. Tutto questo è Yoo Shin Ji. Lui che farebbe da scudo col proprio corpo quando si tratta di anziani, bambini o belle donne. Il disastro ambientale che i protagonisti dovranno affrontare, un terribile terremoto, per chi come me lo ha vissuto in prima persona, è reso in maniera così realistica da sentirsi stringere in una morsa ed è meraviglioso vedere la forza di medici e militari all’opera nei soccorsi di salvataggio, il loro gran cuore, il coraggio, il sacrificio che troppo spesso dimentichiamo di fronte a queste tragedie. È bello che vengano invece qui riconosciuti, dando loro il giusto tributo. 
Altri personaggi fanno da contorno e ognuno ha una storia a cui ci si affeziona. Tutti, con le proprie debolezze, le paure e le sofferenze, troveranno nel volontariato a Urk la risposta: quella scintilla per rinascere più forti, e imparare ad affrontare la vita con una nuova consapevolezza, quella di chi ha visto la morte in faccia e sa non c’è nulla che possa fare più paura. Ci saranno altri momenti terribili, non lo nascondo. Momenti in cui farà così male che vi sentirete lacerare la gola dal dolore per la voglia di piangere. Non vi basteranno i fazzoletti. Niente vi darà sollievo, se non andare avanti e vedere come va a finire. Non è un drama leggero, questo. È un drama che ti riempie il cuore e poi te lo stritola, lo strizza lasciandolo in fin di vita, per poi ricolmarlo e coccolarlo di nuovo, cullandoti alla fine in un dolce tepore. 
Un drama assolutamente da guardare!




*** Corinne ***

venerdì 10 novembre 2017

Anteprima: "Chills" di Mary Sangiovanni

E, adesso, vi segnalo un bel romanzo Horror, che esce proprio oggi per Dunwich Edizioni. Si tratta di Chills, di Mary Sangiovanni, una storia dalle fredde ambientazioni, in cui un detective deve risolvere un caso di strani omicidi legati a dei rituali raccapriccianti. Una storia da brivido, se amate le emozioni forti e i misteri. 

True Detective incontra H.P. Lovecraft in questo romanzo dell’acclamata autrice Mary Sangiovanni.

Chills
di Mary Sangiovanni


Prezzo eBook: 3,99 euro
Prezzo cartaceo: 12,90 euro
Pagine: 236
Genere: horror, thriller
LinkAmazon
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 10 Novembre 2017


Tutto comincia con una brutale nevicata a maggio. L’area più colpita è la cittadina rurale di Colby, nel Connecticut. Le scuole e le attività sono chiuse, la rete elettrica è fuori uso, e il detective Jack Glazier trova un cadavere nella neve. Sembra essere la vittima di un bizzarro omicidio rituale. Non sarà l’ultima. Mentre la neve si accumula, così si accumulano i sacrifici. Tagliato fuori dal resto del mondo, Glazier si allea con una specialista dell’occulto per scovare la società segreta che si nasconde tra loro. Gli dei che adorano sono inimmaginabili. I poteri che evocano sono inarrestabili. E le cose che faranno alla brava gente di Colby sono profondamente, orribilmente innominabili…

L'autrice

Mary Sangiovanni è l’autrice della trilogia The Hollower (il cui primo volume è stato nominato per il Bram Stoker Award), e dei romanzi Thrall, Chaos, Chills e l’imminente Savage Woods. Nell’ultimo decennio i suoi racconti sono apparsi in periodici e antologie. Ha un master in Writing Popular Fiction della Seton Hill University di Pittsburgh ed è al momento membro della Authors Guild, della International Thriller Writers e della Penn Writers ed è stata in precedenza membro attivo della Horror Writers Association.

Dicono di Chills:
«L’atmosfera è perfetta, i mostri debitamente grotteschi e la minaccia sovrannaturale legittimamente spaventosa.»
 (BEAUTY IN RUINS)

«Mary Sangiovanni di certo sa come scrivere di mostri.» 
(POSTCARDS FROM A DYING WORLD)

«In Chills, Mary Sangiovanni fa un lavoro eccezionale nel riuscire a catturare la minaccia, il pericolo e persino l’orrore del freddo estremo.» 
(SKULLS IN THE STARS)

******
Cosa ne pensate di questo romanzo? Vi intriga?
Io sono un po' fifona, devo ammetterlo, l'horror non è esattamente il mio genere, ma trovo molto interessante la trama di Chills e potrei anche decidere di leggerlo :P Intanto, se vi piace il genere, non lasciatevi scappare questa novità firmata Dunwich Edizioni ;)


A presto!
xoxo

Segnalazione Made in Italy: "Al cuore... si comanda"

Buongiorno, cari lettori caffeinomani! ^^
Oggi vi segnalo un bel romanzo self (che io ho letto in un soffio e di cui vi parlerò a breve) che sicuramente stuzzicherà la vostra curiosità. Si tratta di una commedia rosa brillante davvero molto carina, con una protagonista ironica e spigliata, alle prese con un gatto viziato, tre amiche folli, vecchietti impiccioni e... un sexy vicino di casa! Una storia divertente, un po' hot, perfetta per una giornata di completo relax. Lo trovate solamente in eBook, ad un prezzo piccolissimo ;)


Al cuore... si comanda (parte 1°)
di Lexie Nicholls


Prezzo eBook: 2,99 euro
Pagine: 256
Genere: contemporary romance
Editore: self-publishing
Data di pubblicazione: 13 Settembre 2017



Tre amiche fuori dal comune. Un gatto pigro e tremendamente viziato. Una mandria di vecchietti agguerriti, sempre in fila dal dottore. Mi chiamo Natalie Parker e queste sono le costanti della mia vita. Anzi, mi correggo. Queste erano le costanti della mia vita. Finché il destino non mi ha servito su un piatto d’argento un sexy tenente dell’esercito americano, facendolo trasferire a pochi passi dal mio portone. Ma Logan Matthews significa guai. Enormi, possenti e sensualissimi guai. Di quelli che una sognatrice come me dovrebbe evitare come la peste. Eppure, nonostante le mie terribili gaffe, qualche bizzarro incidente di percorso e una timidezza che rischia di essere travolta da un concentrato accattivante di muscoli, prepotenza e testosterone, Logan Matthews mi desidera in un modo che fa sussultare il corpo, infiammare i sensi e palpitare il cuore. E quando il cuore palpita… è sempre un gran pasticcio.

******
Al cuore... si comanda è diviso in due parti. La seconda parte uscirà tra non molto ed io sono curiosissima di sapere come proseguiranno le avventure di Natalie.
Se volete ridere tanto, tuffatevi in questo romance leggero e spassosissimo.

A presto!
xoxo

giovedì 9 novembre 2017

Segnalazione eBook: serie "La ragazza degli spiriti" di Rachel Vincent

Buon pomeriggio, cari lettori ^^
Vorrei segnalarvi l'uscita in eBook di due romanzi imperdibili, primi di una serie strepitosa e di successo che, a quanto pare, è giunta anche in Italia. Ho tanto sperato che la serie Soul Screamers venisse tradotta, ho iniziato a leggerla in lingua, tempo fa, e devo dire che è molto intrigante. Se anche voi volete conoscerla, la trovate esclusivamente in edizione digitale eLit. Ho scoperto solo oggi di questa bella novità, nonostante i primi due volumi siano già disponibili da qualche mese. 
La serie, che nell'edizione italiana è stata tradotta con "La ragazza degli spiriti", è in sette magnifici volumi + qualche novella, e spero davvero che Harper Collins li pubblicherà tutti. Le copertine sono bellissime e la trama è di quelle che catturano. Ve la consiglio! ;)

Scambio di anime
di Rachel Vincent


Titolo originale: My Soul To Take
Serie: La ragazza degli spiriti #1 (Soul Screamers)
Prezzo eBook: 4,99 euro
Pagine: 253
Genere: young adult, paranormal, urban fantasy
Editore: Harper Collins Italia (collana eLit)
Data di pubblicazione: 31 Maggio 2017


Mi chiamo Kaylee e riesco a prevedere la morte di qualcuno. Quando questo accade, sono letteralmente costretta a urlare, un grido che suona terribile alle orecchie umane ma si rivela un canto melodioso per le anime. Immagino capirete come questo dono renda un po' complicata la mia vita di adolescente, ma non me ne sono più preoccupata quando Nash, il ragazzo più carino della scuola, ha puntato i suoi bellissimi occhi proprio su di me. Un normale appuntamento tra noi è del tutto fuori questione però, anche perché Nash sembra conoscermi meglio di quanto sia possibile a un estraneo. Il mio disagio aumenta di giorno in giorno e raggiunge il culmine quando alcune belle ragazze iniziano a morire senza alcuna ragione apparente. E solo io so chi sarà la prossima...


Anime perdute
 di Rachel Vincent


Titolo originale: My Soul To Save
Serie: La ragazza degli spiriti #2
Prezzo eBook: 4,99 euro
Pagine: 242
Genere: young adult, paranormal, urban fantasy
Editore: Harper Collins Italia (collana eLit)
Data di pubblicazione: 29 Settembre 2017


Ma voi sapete cosa succede a un'anima quando un demone ne entra in possesso? Mi chiamo Kaylee e riesco a prevedere la morte delle persone. In quei momenti da dentro mi erompe un urlo, un vero e proprio canto. Quando la pop star Eden muore all'improvviso durante un concerto, però, tutto tace in me: in quel corpo non c'è nessuna anima per cui cantare. E di nuovo la mia vita viene stravolta dal dono che mi è capitato in eredità. Per salvare le anime di due adolescenti che l'hanno barattata in cambio di fama e fortuna, questa volta metto a rischio la mia. Il tutto in un febbrile gioco di equilibri con il mio focoso boyfriend!

L'autrice

Dolce e determinata, sfacciatamente amichevole e un po’ viziata. Rachel Vincent si definisce così, molto vicina, per indole e temperamento, ai suoi amatissimi alter ego del mondo animale: i gatti.
Non è un caso quindi che la protagonista della serie “Shifters”, Faythe Sanders, abbia una doppia identità felina. “Trovo i gatti delle creature molto affascinanti, sensuali in modo del tutto inconscio e naturale. E’ vero, spesso si rivelano maliziosi e un po’ arroganti, ma credo che la loro complessità sia esattamente la caratteristica che li rende così adatti a diventare, in un romanzo, personaggi sexy e carismatici”.

cover originali della serie

******
Allora, che ve ne pare di queste due uscite?
Conoscete la serie di Rachel Vincent?
Sinceramente, avrei tanta voglia di rileggerla e questa potrebbe essere l'occasione giusta. Vi terrò aggiornati ;)

A presto!
xoxo

lunedì 6 novembre 2017

Pensieri di Dramanti: "Kill me, Heal me"

Buon pomeriggio, cari lettori! ^^
Come ogni lunedì, torna la rubrica Pensieri di Dramanti, dedicata alle recensioni di drama. La scorsa settimana Patrisha Mar ci ha parlato di "Master's Sun", una storia paranormale da brividi, perfetta da gustare ad Halloween. Oggi, invece, la bravissima Alessia Litta vi parlerà di "Kill me, Heal me", una storia con una trama davvero particolare e interpretata con maestria dall'attore Ji Sung, alle prese con un protagonista dalle multiple personalità. Un drama imperdibile, molto apprezzato da chiunque l'abbia visto. Insomma, aggiungetelo alla vostra infinita watchlist. E, adesso, vi lascio alla recensione di questo piccolo gioiellino, in cui tra l'altro compare il bravissimo Park Seo Joon, altro attore stupendo e molto bravo <3

Kill me, Heal me


Episodi: 20
Anno: 2015
Cast principale: Ji Sung, Park Seo Joon, Hwang Jung
Ehm
Genere: romance, comedy, medical drama
Network: MBC
Paese d'origine: Sud Corea
Disponibile su: Viki


Ho cominciato a vedere drama coreani da qualche mese, spinta da alcune amiche che si erano già avventurate in questo genere, e mossa quindi da una forte curiosità. Nel giro di pochi giorni mi sono ritrovata immersa in un modo nuovo, tutto da esplorare, e affascinante. Tanto affascinante! Ho scoperto così tanti drama di altissima qualità. Tra questi, quello che al momento per me resta uno dei migliori, se non IL migliore è “Kill me, Heal me”. Il titolo già racchiude la potenza e il dramma esistenziale del protagonista Cha Do Hyun, erede di una facoltosa e ricca famiglia di imprenditori, affetto da personalità multipla. Accanto a lui si muove la protagonista, Oh Ri Jin, una tirocinante di psichiatria, che cerca di aiutare Cha Do Hyun a rimettere insieme i propri “pezzi”. Entrambi condividono passati dolorosi e ricordi perduti della loro infanzia.
Questo è un drama con temi forti, che non affronta solo il problema della personalità multipla, ma anche quello degli abusi. I due stessi protagonisti soffrono di traumi infantili, ma non vi preoccupate, non c’è rischio di “overdose da dolore”; i coreani sono molto bravi in questo: nessuna scena è mai esplicita, e la parte drammatica è intervallata con scene talmente comiche, da far venire le lacrime agli occhi per il troppo ridere. È anche un drama con parecchio intreccio e misteri da scoprire. 
La storia si svela puntata dopo puntata con un crescendo di intensità ed emozioni, perché finalmente vengono alla luce tutti i retroscena sul passato dei due protagonisti e il motivo per il quale Cha Do Hyun si è, letteralmente, diviso in più pezzi. E il nostro cuore si frantuma allo stesso modo, scoprendo quello che il protagonista bambino e l’adulto poi hanno fatto e fanno ancora per la protagonista. Perché se Cha Do Hyun si separa in tante personalità è per trovare la forza di proteggere Oh Ri Jin e se stesso. E continua a farlo da adulto, perché il loro legame è indissolubile, vive nel tempo e protegge entrambi, anche se loro due non ricordano nulla del loro passato. E sarà proprio il loro legame, il loro amore, che alla fine li aiuterà, più di qualsiasi terapia. L’attore Ji Sung è bravissimo a interpretare tanti ruoli diversi. La sua abilità è tale, che alla fine lo spettatore percepisce ogni personalità come un personaggio a se stante, reale tanto quanto gli altri. Fra le varie personalità, di sicuro, la più forte e carismatica è quella di Shin Se Gi, la prima a nascere e quella che racchiude - e sopporta - tutto il dolore e la sofferenza di Cha Do Hyun. Ogni parola di Shin Se Gi ha importanza, fin dalle prime frasi che rivolge alla protagonista. Ogni suo gesto si ricollega al passato dei due protagonisti, perché Shin Se Gi è l’unica personalità ad avere tutti i ricordi di Cha Do Hyun.
Io sono rimasta affascinata dall’incredibile (e camaleontica!) capacità recitativa di Ji Sung, dalla sua abilità a passare da ruoli drammatici, come quelli di Cha Do Hyun o Shin Se Gi, a quelli più leggeri e comici del costruttore di bombe Perry Park o dell’adolescente pazza per gli idol e fuori di testa. (Le scene tra Ji Sung - che interpreta la personalità adolescente Ahn Yo Na - e il fratello della protagonista femminile, di cui Ahn Yo Na si innamora, sono assolutamente folli e esilarati). L’attrice che interpreta la protagonista femminile è altrettanto brava, riesce ad alternarsi tra scene drammatiche e comiche con una naturalezza che sbalordisce, e sorprende. Perché neanche il suo è un ruolo facile. 
Il personaggio di Oh Ri Jin si porta dietro traumi che ha dimenticato, ma che a livello inconscio restano ben presenti. La sua paura di entrare nelle cantine, ne è un esempio. Ma Oh Ri Jin è forte e determinata. È lei, e lei sola, che potrà mettere insieme i pezzi di Chan Do Hyun. Lei che aiuterà ogni personalità - non uccidendole (“kill me”), ma guarendole (“heal me”) - ad accettare che sono solo frammenti di un individuo che si è spezzato per amore. Confesso che questo drama mi ha devastata, ma in senso positivo. C’è sofferenza sì, ma anche tanta forza e dolcezza. Sapere che esiste qualcuno pronto a fare quello che ha fatto Cha Do Hyun per Oh Ri Jin, apre le porte del cuore e fa sognare di vivere un amore così intenso. Se poi alla storia si uniscono attori bravi, ritmo (non c’è mai un momento noioso, mai!), regia efficace e colonna sonora che commuove da tanto è bella, davvero non vedo nessun motivo per non cominciare subito a immergersi in questo drama. Per me uno dei più belli in assoluto!
(PS un consiglio: soffermatevi sulle parole della colonna sonora “Auditory Hallucination”, e non solo perché bucano cuore e anima, ma perché sono strettamente legate alla storia e aiutano a capire ancora meglio i due protagonisti e le loro emozioni).



*** Alessia ***